Uncategorized

“Il Tribunale di Rovigo deve restare in centro città”

By Maggio 9, 2019 No Comments

Monica Gambardella, candidata sindaco al Comune di Rovigo per la coalizione di centrodestra, esprime soddisfazione per l’esito dell’assemblea dei soci di Censer di mercoledì 8 maggio che non ha assunto alcuna deliberazione in merito all’idea di accogliere il trasferimento del Tribunale di Rovigo negli spazi del Centro Servizi rodigino.

Gambardella, già un mese fa, aveva sostenuto la necessità di mantenere il Tribunale in centro città, e con lei tutte le liste del centrodestra che compongono la coalizione.

“Lo spostamento del tribunale dall’attuale sede, al Censer lascerebbe un altro vuoto urbano di cui non abbiamo certo bisogno in centro città. – spiega Gambardella – Tale decisione, inoltre, comporterebbe una perdita per il tessuto economico in una capoluogo che, invece, ha bisogno di input per il commercio e l’avvio di nuove attività produttive.

L’ipotesi di portare un carcere minorile in pieno centro, inoltre, non si sposa con le necessità previste dalla delicatezza della rieducazione prevista per chi sconta la pena.

Attendiamo di conoscere le volontà degli altri soci di Censer che, a questo punto, devono spiegare alla città, in assenza di un Sindaco, perché abbiano proseguito le trattative senza considerare la rilevanza strategica del comune capoluogo tanto da inserire all’ordine del giorno dell’assemblea un punto così vincolante per il futuro stesso del cuore cittadino di Rovigo.

Comprendiamo che le necessità vadano affrontate e siamo pronti, come coalizione, a proposte alternative anche alla soluzione della ex Caserma Silvestri, consapevoli che gli spazi sono già assegnati anche ad altri enti.

La prospettiva delle nostre idee sarà comunque quella di riempire e far funzionare il centro storico, piuttosto che spogliarlo, degradarlo e renderlo meno appetibile a cittadini e imprenditori che vi vogliano investire”.